Gestione risorse

A braccetto con gli aspetti di progettazione e organizzazione ci sono quelli gestionali: pianificare è un operazione che si esegue in prospettiva temporale futura, organizzare è un impostazione decisa a tavolino per arrivare ad un dato obiettivo; la gestione, a differenza delle precedenti, è una pratica quotidiana che punta alla costante e migliore valorizzazione di ogni singolo elemento.

Quando si parla di gestione risorse si parla di risorse in senso lato; in un ente no-profit questo discorso è ancora più valido: le risorse a disposizione possono essere economiche, infrastrutturali, materiali ma, soprattutto, umane.

Le risorse più importanti per qualunque ente no-profit sono infatti i suoi volontari e le persone che lo seguono; si possono avere le strutture migliori e i più ampi finanziamenti ma il cuore pulsante di ogni associazione e organizzazione sono le persone che spendono del tempo per l’attivismo sociale. Di qualunque fascia sociale o per qualunque motivazione essi lo facciano, i volontari devono essere la principale preoccupazione di ogni responsabile.

Che cosa si intende quindi per gestire le risorse umane in una no-profit?

Principalmente ci si riferisce a due macro aspetti della questione: l’organizzazione del lavoro e delle attività e la gestione emotiva e personale dei volontari stessi. Mentre il primo aspetto è noto e se ne conoscono i fattori principali, al secondo è data minore importanza.

Anche senza entrare nel merito di concetti come il ciclo di gestione dei volontari, ogni persona che abbia anche una minima responsabilità in questo senso deve sapere come muoversi; molte persone che decidono di fare del volontariato vengono scoraggiate da una cattiva rapporto con i responsabili, assenza di incentivi o mancanza di valorizzazione del proprio operato. Quando ciò accade non sempre si capisce o si vuole capire quello che avviene: alle volte si antepongono scusanti come la mancanza di motivazione da parte del volontario o il suo “non essere all’altezza”.

Per evitarlo bisogna saper gestire i propri volontari; noi, per aiutarvi in questo, forniamo indicazioni precise nelle nostre consulenze e tramite l’assistenza diretta giorno per giorno. Inoltre, cosa ancor più importante, tramite la nostra formazione possiamo fornirvi le basi stabili per una corretta e proficua gestione nel tempo, così da rendervi completamente autonomi e autosufficienti.

Share on Facebook

I commenti sono chiusi